CLIL in tutta Italia

di enrico - 11 September 2010
tags interni:, , ,

Mariastella gelmini, Ministro dell'Istruzione in Italia

Il processo di riforma della Scuola secondaria di secondo grado prevede che dal terzo anno del Liceo linguistico e nel quinto anno di studi degli altri indirizzi venga impartito in lingua straniera l’insegnamento di una disciplina non linguistica.

Per questo il MInistero dell’Istruzione, guidato da Mariastella Gelmini,  ha lanciato una rilevazione  sulle esperienze in materia di C.L.I.L. (Content and Language Integrated Learning) nelle scuole secondarie di secondo grado statali.

Ecco la circolare con cui tale indagine, rivolta alle Istituzioni scolastiche di secondo grado statali, viene presentata dal Ministero.

L’auspicio è che anche la provincia di Bolzano non si sottragga a dare un proprio contributo alla rilevazione delle esperienze CLIL realizzate sul territorio.

tags esterni:, , ,

Alunni in calo?

di enrico - 16 January 2010
tags interni:, ,

Il quotidiano Alto adige di ieri ha pubblicato un articolo sulla presa di posizione del PDL sui dati ASTAT sulla scuola provinciale nell’anno 2008-2009. Il PDL evidenzia una divergenza fra la consistenza complessiva della popolazione italiana della provincia di Bolzano (26,47%) e la popolazione scolastica nelle scuole elementari italiane (circa il 21%, che si riduce al 19% se non si conteggiano gli alunni stranieri). Lamenta poi uno spopolamento scolastico delle scuole italiane della periferia ( i dati di riferimento non sono rintracciabili nell’articolo). La soluzione per riportare la quota degli studenti italiani dal 19/21% al 26% della consistenza del gruppo linguistico sarebbe sfruttare le potenzialità della scuola italiana per una didattica veicolare, ha dichiarato Urzì. Vale a dire sezioni ad immersione linguistica, di cui francamente si sente il bisogno, anche indiipendentemente dai numeri.

Ecco il link all’articolo del quotidiano Alto Adige del 15/1/2010

http://www.gebi.bz.it/infobz/files/blog/AA_2010_01_15.jpg

Questa la prima discussione che ho messo sul nuovo gruppo “Genitori per il Bilinguismo” di facebook.

Al di là dei nomi, probabilmente riattualizzare le battaglie passate dei genitori è il solo modo per sbloccare la questione dell’apprendimento delle lingue in provincia di Bolzano. Genitori a scuola, infatti, è sinonimo di “cittadini” e la battaglia per l’immersione linguistica è una battaglia di cittadinanza.

Il link sul gruppo di facebook è:

http://www.facebook.com/board.php?status=256&uid=425383160306#/group.php?gid=425383160306

tags esterni:, ,

Cosa dicono le ricerche

di enrico - 27 February 2006
tags interni:,

Lo studio di Chiara Vettori, La competenza del tedesco degli studenti italofoni di scuola media inferiore e superiore di Bolzano e Trento: confronto e valutazione, è stato presentato come tesi di dottorato di ricerca in linguistica tedesca (XVI ciclo) presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Il lavoro mostra, attraverso una indagine a campione, che la conoscenza del tedesco-seconda lingua degli studenti della provincia di Bolzano è inferiore, per taluni aspetti, alla conoscenza dei loro coetanei della provincia di Trento. Questo avviene nonostante le ore di insegnamento del tedesco siano all’incirca 1000 in più lungo l’intero l’arco degli studi.

Grande peso in questo ha il contesto sociale, perchè viene considerato che gli studenti di lingua italiana italiani vivono in un contesto in cui si usa prevalentemente l’italiano.

La ricerca Barometro linguistico dell’ Alto Adige, realizzata dall’ASTAT di Bolzano parla allo stesso modo di un insufficiente grado di bilinguismo degli altoatesini italiani. La ricerca che verte sull’uso della lingua e sull’identità linguistica in provincia di Bolzano è stata condotta attraverso questionari somministrati a circa mille persone.

Il testo del Baromentro linguistico dell’Alto Adige è interamente scaricabile in tre parti a questi link:
Parte 1 Parte 2 Parte 3

tags esterni:,

Questo Weblog

di enrico - 25 February 2006
tags interni:,

Questo Weblog nasce in occasione della pubblicazione di due importanti contributi del mondo della ricerca sul tema del bilinguismo in Alto Adige, il libro dell’Istituto Provinciale di Statistica di Bolzano, ASTAT, intitolato Barometro linguistico dell’Alto Adige, presentato nel corso di un convegno a Bolzano il 14 febbraio 2006 e lo studio di Chiara Vettori  sulla competenza del tedesco degli studenti di lingua italiana di Bolzano, presentato dall’Accademia Europea di Bolzano EURAC.

 La sede dell'Accademia Europea di Bolzano
La sede dell’Accademia Europea a Bolzano

Da entrambe le ricerche vengono alla luce aspetti problematici del bilinguismo in Alto Adige. Tanto problematici da suscitare l’interesse immediato della stampa locale. Ma tali anche da fare sentire la necessità di una discussione approfondita sul tema dell’uso reale delle lingue in un contesto che si definisce plurilingue.

tags esterni:,

ava sambora thong nicki manaj naked bella twins nude 2015 nude celeb christina aguilera the fappening ellen degeneres nude pic anna kendrick pokies kate upton thefappening amber heard nudes sophie tweed-simmons naked kelly cuoco nude pics heather graham naked celebrity hairy vaginas tight little butt video porno de beyonce jessica alba cum scarlet johansson nude audrey fleurot nude tsubasa amami nude sara underwood darion ko